la Cantina

la Cantina e l'Acetaia

tel. 059790539 - 3480738343

Direttamente dalla cantina la vendita in damigiana a 1,80 euro/litro!!!
Inoltre i vini imbottigliati in cantina contadina-artigianale di grande qualità Biologici DOC: Saio Rosso, Trebbiolo e Re Guerro. E non da meno il Condimento Balsamico preparato grazie alla tradizionale acetaia.

 

i vini

Re Guerro

 Re Guerro 2013

Vino rosso frizzante

   La viticoltura
Nome vigneto: i Soldati
Suolo: Argilloso/Ghiaioso
Esposizione dei filari: Nord - Sud
Altitudine: 100m
Vitigni: Lambrusco Grasparossa di Castelvetro 100%
Forma di allevamento: GDC
Età media delle viti: 30
Produzione per ettaro: 70
Trattamenti: rame e zolfo maggio giugno, zolfo ventilato luglio
Fertilizzanti: sovesci
Data inizio vendemmia: metà settembre
Modalità di vendemmia: manuale in cassetta e carro raccolta
Certificazioni: biologica dal 1994
Inoltre adottiamo pratiche biodinamiche

   L'enologia
Modalità di diraspatura e pigiatura: pigiadiraspatrice
Vinificatori: fermentazione in cemento e maturazione in acciaio
Macerazione: 5 giorni a temperatura non controllata
Filtraggi: sgrossatura
Chiarifiche: bentonite e farine vegetali
Affinamento in acciaio: 6 mesi
Affinamento in bottiglia: Metodo Charmat
Resa uva/vino: 60%
Gradazione alcolica: 12%
Numero di bottiglie prodotte: 5000

Trebbiolo

 Trebbiolo 2011

Vino bianco frizzante

   La viticoltura
Nome vigneto: Bianca vigna
Suolo: Argilloso
Esposizione dei filari: Est - Ovest
Altitudine: 100m
Vitigni: Trebbiano di Spagna e Trebbiano Nostrano 60%, Garganega 20%, Chardonnay 20%
Forma di allevamento: Spalliera
Età media delle viti: 25
Produzione per ettaro: 70
Trattamenti: rame e zolfo maggio giugno, zolfo ventilato luglio
Fertilizzanti: sovesci
Data inizio vendemmia: metà settembre
Modalità di vendemmia: manuale in cassetta e carro raccolta
Certificazioni: biologica dal 1994
Inoltre adottiamo pratiche biodinamiche

   L'enologia
Modalità di diraspatura e pigiatura: pigiadiraspatrice
Vinificatori: fermentazione in cemento e maturazione in acciaio
Macerazione: 24\48 ore temperatura non controllata
Filtraggi: sgrossatura
Chiarifiche: bentonite e farine vegetali
Affinamento in acciaio: 6 mesi
Affinamento in bottiglia: 2 anni
Resa uva/vino: 60%
Gradazione alcolica: 12%
Numero di bottiglie prodotte: 6000

Saio Rosso

 Saio Rosso 2010

Vino rosso frizzante

   La viticoltura
Nome vigneto: Celeste e Fabiosfa
Suolo: Argilloso
Esposizione dei filari: Est - Ovest
Altitudine: 150m
Vitigni: Lambrusco Grasparossa di Castelvetro 90%, Cabernet Sauvignon 10%
Forma di allevamento: Spalliera
Età media delle viti: 20
Produzione per ettaro: 70
Trattamenti: rame e zolfo maggio giugno, zolfo ventilato luglio
Fertilizzanti: sovesci
Data inizio vendemmia: metà settembre
Modalità di vendemmia: manuale in cassetta e carro raccolta
Certificazioni: biologica dal 1994
Inoltre adottiamo pratiche biodinamiche

   L'enologia
Modalità di diraspatura e pigiatura: pigiadiraspatrice
Vinificatori: fermentazione in cemento e maturazione in acciaio
Macerazione: 5 giorni a temperatura non controllata
Filtraggi: sgrossatura
Chiarifiche: bentonite e farine vegetali
Affinamento in acciaio: 6 mesi
Affinamento in bottiglia: minimo 2 anni
Resa uva/vino: 60%
Gradazione alcolica: 11,7%
Numero di bottiglie prodotte: 6000

 
uva

le trasformazioni

Come per le pratiche di campagna, anche nella trasformazione dell'uva a vino si osservano metodologie biologiche certificate. Durante questo delicato passaggio non vengono utilizzate sostanze di origine chimica o aromatizzanti di alcun genere, limitando al minimo pratiche forzate come la filtratura: tutto per mantenere le caratteristiche organolettiche originali delle uve impiegate. I vini frizzanti seguono due metodi per la presa di spuma o frizzantatura: L'ANCESTRALE (metodo antico) e L'AUTOCLAVE (metodo charmat).

 Metodo ancestrale

Col metodo ancestrale la presa di spuma avviene naturalmente nelle bottiglie. Queste ultime rimangono sdraiate in apposite cataste per almeno un anno e mezzo, permettendo coś al sedimento prodotto dalla fermentazione di cedere lentamente aromi al vino. Dopo questo periodo e prima della commercializzazione le bottiglie vengono messe in punta col tappo verso il basso e sboccate: cioè viene tolto il sedimento stappandole per poi ritapparle. Con questo metodo vengono prodotti due vini: un rosso, il Saio Rosso e un bianco, il Trebbiolo.

 Metodo autoclave

Col metodo autoclave la presa di spuma del vino avviene naturalmente in botti di acciaio a pressione e temperatura controllate. In pochi mesi, circa tre, finisce il suo ciclo e dopo una filtrazione lo si imbottiglia mantenendo coś aromi profumati, giovanili e gentili. Con questo metodo produciamo un vino, il Re Guerro.

 
cantina
cantina
cantina
cantina
cantina
cantina
design Giuseppe Bonazzi